In questi giorni roventi all’insegna di Caronte bisogna rallentare i ritmi e limitare gli sforzi. Perché non trovare un posto all’ombra e godersi quel poco venticello con un bel libro in mano? Se però avete finito i romanzi da leggere, ecco che la Longanesi ben tre nuovi acquisti, la cui pubblicazione è prevista per giovedì 5 luglio.

Il primo romanzo è di un abituè delle librerie: James Patterson. Lo scrittore americano, affiancato per l’occasione da Mark Sullivan, firma Private Games, secondo volume della serie dedicata alla Private, agenzia investigativa londinese già apparsa nel romanzo omonimo. Vista la maestria di Patterson siamo certi che Private Games sarà un romanzo avvincente che vi farà dimenticare, almeno per qualche istante, il caldo asfissiante. Per chi, invece, preferisce le storie ad ambientazione storica c’è La lettrice di tarocchi, di Jeanne Kalogridis. La scrittrice americana narra le affascinanti vicende personali e politiche di Caterina Sforza, usando il punto di Dea, sua dama di compagnia. Un romanzo di intrighi e sotterfugi, con protagonista una donna forte e determinata. Per gli amanti delle inchieste giornalistiche, poi, la Longanesi pubblica Le testimone silenziose, un libro in cui la giornalista Xinran, dà voce per la prima volta alle persone comuni, alla “generazione silenziosa” che ha assistito, nel corso della propria esistenza, alla dirompente trasformazione della Cina da paese agricolo a stato moderno. Un volume molto interessante che darà modo ai lettori di conoscere la verità su una storia poco narrata. Tre romanzi che possono soddisfare tutti i gusti dei lettori e che si offrono di farvi compagnia in questa torrida estate. Buona lettura.

Titolo: Private games
Autori: James Patterson, Mark Sullivan
Editore: Longanesi, 2012
Collana: La Gaja scienza
Pagine: 300
Formato: rilegato
ISBN: 8830433675
Prezzo: 16,60€
Trama: La Private, la più importante agenzia investigativa del mondo, ha ricevuto l’incarico di garantire la sicurezza delle Olimpiadi di Londra 2012. Quattrocento dei suoi agenti, i migliori, i più veloci e tecnologicamente avanzati al mondo, sono nella capitale inglese per garantire la sicurezza di oltre diecimila atleti che rappresentano tutti i paesi del mondo. Ma quando mancano poche ore alla cerimonia di inaugurazione una mano assassina colpisce un importante membro del comitato organizzatore e la sua amante e la tensione sale, soprattutto perché l’assassino non sembra intenzionato a fermarsi…

L’AUTORE

James Patterson ha vinto il prestigioso premio Edgar a soli ventisette anni e da allora si è imposto come uno dei migliori autori di thriller, conquistando un pubblico di lettori sempre più vasto nel mondo. Presso Longanesi sono apparse le sue serie di thriller principali – i casi di Alex Cross (interpretato al cinema da Morgan Freeman) e Le donne del club omicidi – e i thriller non seriali (Quando soffia il vento, La casa degli inganni, Honeymoon e Come una tempesta).

Titolo: La lettrice di tarocchi
Autore: Jeanne Kalogridis
Editore: Longanesi, 2012
Collana: Nuova Gaja scienza
Pagine: 500
ISBN: 8830433977
Prezzo: 19,60€
Trama: Figlia illegittima del duca di Milano Galeazzo Maria Sforza e di Lucrezia Landriani, Caterina crebbe nella raffinata corte di Milano della seconda metà del Quattrocento. La sua affascinante vicenda personale e politica è raccontata in questo romanzo dalla voce della sua dama di compagnia, Dea, esperta lettrice di tarocchi. Mentre Dea cerca nelle sue carte il nome dell’assassino del marito di Caterina, lei sfida le convenzioni sociali in nome della passione e combatte contro chi vuole rubarle le terre e il titolo. Ma le carte di Dea non mentono, e mostrano un nome, quello dell’uomo che riuscirà a distruggerla, Cesare Borgia…

L’AUTRICE

Jeanne Kalogridis è una studiosa di storia medioevale, e da essa trae ispirazione per i suoi romanzi. Dopo aver pubblicato con successo I diari della famiglia Dracula, in tre volumi tradotti in vari Paesi, con Alla corte dei Borgia, ha abbandonato le suggestioni fantastiche per dedicarsi a vicende ambientate nell’Italia del Rinascimento, che ricostruisce con gusto moderno dando vita a personaggi femminili forti e passionali e intrecci avvincenti ricchi di storia, arte e brivido.

Titolo: Le testimoni silenziose
Autore: Xinran
Editore: Longanesi, 2012
Collana: Nuovo Cammeo
Pagine: 350
Formato: rilegato
ISBN: 8830430072
Trama: Il XX secolo è caratterizzato, per la storia cinese, da due date che danno un’idea dello straordinario cammino compiuto dal Paese in un periodo storico relativamente breve. Nel 1912 in Cina si concluse l’epoca feudale, dopo secoli in cui si sono succeduti signori della guerra, imprenditori occidentali, soldati, missionari e invasori giapponesi, in lotta tra loro e contro il popolo cinese. Nel 1949 è salito al potere Mao Tse Tung, che ha avviato la modernizzazione forzata del Paese. In questo libro Xinran dà voce per la prima volta alle persone comuni, alla “generazione silenziosa” che ha assistito, nel corso della propria esistenza, alla dirompente trasformazione della Cina da paese agricolo a stato moderno. L’autrice ha viaggiato per tutto il paese, raccogliendo le testimonianze dirette degli anziani, ascoltando le loro storie, le loro lotte, le loro paure, i loro sogni. Parlano così per la prima volta in queste pagine un’ambulante del mercato, insegnanti in pensione, calzolai, tassisti e altri uomini e donne “comuni” sopravvissuti a guerre, invasioni, rivoluzioni e carestie, che raccontano la loro storia privata che si intreccia e confonde con quella politica e sociale, dando vita a un affresco di straordinaria intensità, a uno sguardo dietro le quinte di questo secolo straordinario per la Cina.

L’AUTRICE

Nata a Pechino nel 1958, Xinran ha lavorato in Cina come giornalista e conduttrice radiofonica. Nel 1997 si è trasferita a Londra, dove ha scritto il bestseller La metà dimenticata. Da allora ha una rubrica fissa sul Guardian ed è intervenuta a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche. Ha fondato un’organizzazione no profit, The Mothers’ Bridge of Love, per aiutare i bambini cinesi che vivono in condizioni disagiate e per creare un ponte di comprensione fra l’Occidente e la Cina. Longanesi ha pubblicato Le figlie perdute della Cina (2011).

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?