Pietro Savorgnan di Brazzà – Erika De Pieri

Pietro Savorgnan di Brazzà – Erika De Pieri

Uomini esemplari. Grandi anime cui ispirarsi. Proviamo a pensarci. Chi ci verrà in mente?

Erika De Pieri ci narra di un eroe friulano. Nel 1868 al sedicenne Pietro Savorgnan, studente all’Accademia navale, venne in mente un tenente di vascello Aynes sul delta del fiume Ogoué nell’Africa occidentale; l’esperienza di questo tenente lo ispirò al punto che trascrisse il resoconto dell’esplorazione sul proprio quadernetto scolastico, aggiungendo un’epigrafe di suo pugno: “Bell’esempio di volontà realizzata”.

Ciao ciao bambina – Sara Colaone

Ciao ciao bambina – Sara Colaone

Quando Sanremo era Sanremo e Domenico Modugno spopolava con Piove.

1959, Fontanafredda. Valeria ha diciotto anni e deve contribuire al magro bilancio familiare. Ha una cugina, Irene, in Svizzera e fratelli emigranti sparsi per il mondo. Per lei si apre una possibilità proprio in Svizzera, come donna di pulizie accanto a Irene.

La cronaca degli insetti umani – Osamu Tezuka

La cronaca degli insetti umani – Osamu Tezuka

La 001 Edizioni ha varato nel 2012 la collana Hikari, che si propone di rendere disponibili in edizione italiana opere significative nella storia dei manga, realizzate da autori noti o misconosciuti in Occidente. Scelte di qualità, destinate a fare la gioia di chi, lettore di manga da più di una generazione, ha avuto modo di maturare un gusto definibile come vintage. La seconda uscita di questa collana è un’opera del cosiddetto “dio dei manga”, Tezuka Osamu, autore di molteplici storie indirizzate ai più svariati target (La principessa Zaffiro, Astroboy, La storia dei tre Adolf). La cronaca degli insetti umani è meglio indirizzata a un pubblico adulto.