Libri, banche e guazzabugli

Libri, banche e guazzabugli

Datemi due simboli per il bene e il male. Vi convincono le banche per il male e… i libri per il bene? Se siete di quella categoria di persone che risponderebbero “sì” allora può interessarvi questa news su un’inusitata stretta di mano fra angeli e demoni. La Giunti e la Banca Popolare dell’Emilia Romagna hanno stretto un accordo per ospitare uno stand ricco di volumi e di gadget della casa editrice in questione all’interno delle 235 filiali sparse in tutta Italia. Chi acquista potrà godere di uno sconto del 15 %. Dopo i buoni risultati di un test effettuato su 35 sedi, si procederà presto a estendere l’operazione.

Provviste (libresche) per l’estate con gli sconti di giugno

Con la complicità dell’estate (o almeno sul calendario c’è scritto così, perciò non disperiamo) e della crisi economica che continua a mordere duro, le case editrici hanno iniziato una massiccia campagna di sconti. Dopo le iniziative all’interno del Maggio dei libri, alcune delle grandi c.e. quali Newton Compton, Feltrinelli e Einaudi hanno lanciato una campagna di sconti sui tascabili. Un’occasione ghiotta, questa, per recuperare quei testi che avremmo voluto comprare e che ci siamo persi, o acquistare il classico che manca ancora alla collezione.