Mi ricordo, il coraggio aspro della memoria

Mi ricordo, il coraggio aspro della memoria

Paola Capriolo nel suo ultimo romanzo tesse con una sapienza lessicale virtuosistica la storia di due donne, che vivono in tempi diversi presso la stessa villetta azzurra che costeggia il fiume. In capitoli alterni si snoda la vicenda della cinquantenne Sonja, in un presente grigio e greve, e quella della bellissima Adela in un passato funestato dagli sconvolgimenti della Storia.

L’eredità di Dracula – Davide Benincasa, Eufemia Griffo

L’eredità di Dracula – Davide Benincasa, Eufemia Griffo

Per apprezzare questo libro inusuale sono necessarie alcune precondizioni: la prima è adorare tutto ciò che concerne il Dracula tradizionale, prendendo come canoni direi sacrali l’opera di Bram Stoker del 1897, che colorò di sangue le immaginazioni estenuate e decadenti di genti a cavallo di due secoli (e molto oltre), e il film di Francis Ford Coppola del 1982, che quel canone rinnovò di nuova vita, rimanendo indelebile nell’immaginario di una manciata abbondante di cinefili avvertiti. Seconda precondizione è non aborrire la poesia, concedersi il lusso di lasciarsene trasportare, deponendo le armi razionali della contemporaneità e i di lei oggetti.