Le storie vanno dove vogliono loro. Intervista a Stefano Amato

Le storie vanno dove vogliono loro. Intervista a Stefano Amato

Bellissima esperienza che mi sono offerta e spero di aver offerto ai miei alunni della I C: leggere e dibattere insieme il romanzo di Stefano Amato Il 49esimo stato.

Noi ancora una volta – Marie Therese Taylor

Cinque amiche si ritrovano ogni anno a un bar della stazione Termini per raccontarsi e per tener viva la memoria dei loro anni ’80. Dopo tanto tempo in cui la ricorrenza è stata santificata con puntualità, ecco che arrivano all’ennesimo appuntamento (non si sa, dovrebbe essere un giorno di un anno del nuovo millennio) tutte tranne una, Margherita. Non ci sarà questa volta, lei è in coma in ospedale dopo un grave incidente automobilistico.

La profezia segreta di Mozart – Matt Rees

La profezia segreta di Mozart – Matt Rees

La malattia e le cause della morte di Mozart sono ancora un mistero. Perché un uomo relativamente giovane ― 35 anni ― morì quasi improvvisamente? Sapeva che la morte era vicina? Ha lasciato un segreto nascosto nelle sue ultime composizioni? Sulla base di questo mistero Matt Rees ha costruito questo appassionante giallo storico.

L’Esatta Melodia dell’Aria – Richard Harvell

L’Esatta Melodia dell’Aria – Richard Harvell

Ci sono libri che ti aprono un mondo, che allargano il tuo punto di vista, che costituiscono punti di riferimento e diventano come battistrada per la memoria. Quello che si legge nei libri non può sostituire l’esperienza diretta, la vita è la vita, ma a volte i frammenti di quello che leggiamo riescono a costruire precomprensioni, dati che ci permettono un’apertura maggiore nell’incontro con la realtà. Per certi versi è così anche per questo romanzo di Richard Harvell. “L’esatta melodia dell’aria”, poetica traduzione italiana dell’originale “The Bells”, apre al lettore il mondo del suono e dunque, fatalmente, della musica. Se ci lasciamo coinvolgere, potremmo imparare, noi che tendiamo a dare molto per scontato, a prendere coscienza di un mondo complesso e magico, proprio come lo sente Moses, il protagonista.