Pietra è il mio nome – Lorenzo Beccati

Pietra è il mio nome – Lorenzo Beccati

Si dice che la forcella in mano a una donna mandi vibrazioni ingannevoli perché lo strumento vuole essere dominato soltanto da maschi e si rifiuta di ubbidire a una femmina. La ragazza in nero pensa che le regole le facciano gli uomini e se ne infischia. Prosegue così nel percorso indicato dalla punta oscillante della forcella, a sinistra.