Recensione “Fated” di S.G. Browne

Recensione “Fated” di S.G. Browne

Dopo aver esordito con lo straordinario Breathers, S.G. Browne torna nelle librerie italiane con la sua seconda opera, Fated, un romanzo su cui grava il difficile compito della conferma. Perché se è difficile esordire con un successo, lo è ancora di più dimostrare ai lettori che la qualità dello scrittore non è frutto di un favorevole fato. Quale miglior modo di raggiungere lo scopo, dunque, se non quello di dedicare un romanzo proprio al fato?