Agamennone di Eschilo, un doppio delitto in famiglia

Agamennone di Eschilo, un doppio delitto in famiglia

C’è un antico detto tra i mortali, che la felicità di un uomo, giunta a compimento e divenuta grande, genera figli e non muore senza prole, ma dalla buona sorte germoglia per la stirpe dolore insaziabile. Diversamente dagli altri, io ho un pensiero mio. È l’opera empia che ne genera un’altra più grande dopo di sé, simile alla sua stirpe. Dalle case rette nella giustizia proviene una sorte ricca di bella prole sempre.

L’Anfitrione di Plauto, una tragicommedia trionfo del doppio

L’Anfitrione di Plauto, una tragicommedia trionfo del doppio

Non è più strano per te che per me; del resto, che gli dei mi assistano, all’inizio neppure io credevo a me stesso, Sosia: finché quel Sosia là non mi ha indotto a credere a lui. Mi ha raccontato per filo e per segno e con esattezza tutto quello che è avvenuto durante l’assedio alla città nemica. E mi ha portato via il mio aspetto insieme al nome. Una goccia di latte non è più simile a un’altra di quanto quell’altro me stesso è simile a me.