Cosa succederebbe se un megalodonte preistorico di ventitré metri decidesse di lasciare le profondità del Pacifico e attaccare gli uomini? Il regista Jon Turteltaub dà la sua risposta in Shark – Il primo squalo, film distribuito nei cinema italiani la scorsa estate e ora disponibile in home video.

Shark – Il primo squalo narra le vicende di una equipe scientifica che studia la Fossa delle Marianne, la zona più profonda dell’oceano Pacifico. Nelle profondità inesplorate di quella depressione, il loro sommergibile di osservazione viene attaccato da un’imponente creatura, che distrugge i sistemi di navigazione e costringe l’equipaggio a una letta agonia all’interno dell’imbarcazione. L’unica persona capace di andare in loro soccorso è Jonas Taylor (Jason Statham), un esperto di salvataggi subacquei che si troverà ad affrontare una delle più grandi minacce marine: uno squalo preistorico conosciuto come Megalodon.

Il termine megalodonte riporta alla memoria degli spettatori una serie di film di serie B trasmessi solo in televisione, e caratterizzati da trame trash e effetti digitali imbarazzanti. Il primo passo per iniziare a leggere la recensione di Shark – Il primo squalo, quindi, è quello di dimenticare tutti i tristi precedenti e pensare invece a una produzione ad alto budget (130 milioni di dollari), affidata a un regista esperto, Jon Turteltaub (Il mistero dei templari) e a un cast internazionale che, oltre al già citato Statham, comprende Rainn Wilson, Cliff Curtis e Li Bingbing.

Shark – Il primo squalo riprende la lunga tradizione cinematografica degli “orrori dagli abissi” e regala allo spettatore due ore di azione, arricchiti da tensione, spaventi e qualche risata. Pur essendo una produzione dai costi elevanti, infatti, la pellicola di Turteltaub ha il merito di non prendersi mai troppo sul serio, offrendo al pubblico un intrattenimento per famiglie che limita gli spargimenti di sangue in favore di elementi dal gradimento più trasversale come l’eroe incompreso, la bambina, la madre single, la bambina e l’immancabile innamoramento.

Da un punto di vista tecnico, Shark – Il primo squalo è caratterizzato da una regia solida che ammicca (forse troppo) alle precedenti pellicole sui mostri acquatici, senza però mai cadere nel cliché banale e stucchevole. Ottima la realizzazione degli effetti speciali, che rendono credibile uno squalo di ventitré metri, mentre l’interpretazione del cast non brilla per la qualità ma raggiunge comunque un livello consono per il tipo di film.

A partire dal 5 dicembre scorso, Shark – Il primo squalo è disponibile in home video, distribuito da Warner Bros nei formati 4K UHD, Blu-Ray e DVD. La versione 4K Ultra HD è caratterizzata dalla tecnologia Dolby VisionTM HDR che espande la color palette e la gamma del contrasto e usa metadata dinamici per ottimizzare automaticamente ciascun fotogramma per ogni schermo.

Tutti i formati sono impreziositi da contenuti extra dedicati a chi vuole tuffarsi nelle profondità dei segreti della realizzazione di Shark – Il primo squalo, tra cui spiccano Chomp on This: the making of the meg per scoprire come sono state realizzate le sequenze più spettacolari, Creating The Beast per per vedere il lavoro di creazione del megalodonte da parte del team degli effetti speciali, e alcuni filmati incentrati sugli stunt realizzati in prima persona da Jason Statham.

Shark – Il primo squalo: informazioni tecniche

4K ULTRA HD

Video: 2160p Ultra High Definition 16×9 2.39:1
Lingue: Dolby Digital: Italiano 5.1, Inglese 5.1, Ungherese 5.1, Russo 5.1, Tailandese 5.1, Ceco 5.1, Francese 5.1, Tedesco 5.1, Polacco 5.1, Spagnolo 5.1. DTS-HD Master Audio: Inglese 5.1. Dolby Atmos TrueHD: Inglese.
Sottotitoli: Coreano, Norvegese, Polacco, Spagnolo, Svedese, Ungherese, Tailandese, Cinese, Arabo, Ceco, Danese, Olandese, Finlandese, Francese. Non Udenti: Italiano, Inglese, Tedesco.

BLU-RAY

Video: 1080p High Definition 16×9 2.39:1
Lingue: Dolby Digital: Italiano 5.1, Inglese 5.1, Spagnolo 5.1, Tedesco 5.1, Francese 5.1. DTS-HD Master Audio: Inglese 5.1. Dolby Atmos-TrueHD: Inglese.
Sottotitoli: Greco, Finlandese, Olandese, Danese, Norvegese, Spagnolo, Svedese, Francese. Non Udenti: Italiano, Inglese, Tedesco.

DVD

Lingue: Dolby Digital: Italiano 5.1, Inglese 5.1, Francese 5.1, Tedesco 5.1.
Sottotitoli: Francese, Olandese. Non udenti: Italiano, Inglese, Tedesco.

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?