Se le case editrici combattessero una guerra per conquistare la fedeltà dei lettori, James Patterson sarebbe l’arma perfetta. I suoi libri sono proiettili adrenalinici, capaci, ogni volta, di colpire il bersaglio e affascinare la fantasia degli ammiratori.

Non fa eccezione l’ultimo romanzo pubblicato dalla Longanesi, Il Negoziatore, primo capitolo di una nuova serie scritta con Michael Ledwidge che vede come protagonista, Michael Bennet, detective della polizia di New York.

A pochi giorni dal Natale, mentre l’allegra frenesia delle feste percorre tutte le strade di New York, Bennet affronta il periodo più duro della sua vita: sua moglie Maeve, malata terminale di cancro, sta per lasciare lui e i loro dieci meravigliosi figli adottivi. L’uomo vive concentrandosi completamente sulla sua famiglia, ignorando tutto quello che lo circonda. Nemmeno la tragica morte dell’ex first lady riesce ad attirare la sua attenzione. Poi, accade l’impensabile. Durante i funerali della first lady, un gruppo di criminali riesce a conquistare il controllo della cattedrale di St Patrick e a prendere in ostaggio tutti i celebri personaggi che partecipano alla cerimonia. Bennet, esperto negoziatore del dipartimento di polizia, viene chiamato per cercare di risolvere la situazione. Il detective dovrà mettere da parte il suo dolore e trattare con personaggi spietati, pronti a tutto per veder realizzate le loro richieste.

“Scuotendo la testa mi decisi finalmente ad aprire il cellulare e a rispondere.
Una telefonata da parte del capo, nel mio giorno libero, poteva significare solo una cosa.
Stavo per ricevere una consegna espresso di cattive notizie.”

Il negoziatore, scritto da Patterson in collaborazione con Ledwidge, è un thriller costruito con maestria, dove l’azione si sposa magnificamente con lo sviluppo dei personaggi, e il lettore non può far altro che continuare la lettura per giungere alla parola Fine.

La narrazione si alterna tra la prima persona del protagonista e la terza che mostra le vicende di tutti gli altri personaggi. Lo stile è asciutto, essenziale, caratterizzato da capitoli brevissimi che coinvolgono e non lasciano spazio alla noia. In poco meno di trecento pagine Patterson e Ledwige costruiscono un perfetto meccanismo, nel quale storia e personaggi s’incastrano come ingranaggi ben oliati.

Michael Bennet è un protagonista credibile, lontano dai smargiassi che spesso si incontrano nei thriller americani. Un personaggio eroico per come affronta il dramma della sua vita, ma altrimenti una poliziotto comune, che cerca di compiere al meglio il suo lavoro, conscio delle responsabilità insite nel suo distintivo. Un ottimo protagonista su cui costruire una serie di romanzi. Anche tutti gli altri personaggi de Il negoziatore, pur non avendo lo stesso spazio, sono caratterizzati in maniera dettagliata, tutti dotati di una buona dose di veridicità che li porta ben oltre al semplice ruolo di comparse. Molto interessanti le figure degli ostaggi VIP, personaggi rischiosi, che avrebbero potuto facilmente diventare macchiette stereotipate, ma che invece vengono particolareggiati egregiamente nella loro duplice natura di celebrità e di persone normali.

Il negoziatore è un ottimo thriller, consigliato agli amanti del genere, a chi cerca un libro di qualità e a tutti coloro che non credono si possa scrivere un buon romanzo in meno di quattrocento pagine.

L’AUTORE

James Patterson è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei giorni nostri. È il creatore di personaggi famosissimi come il profiler Alex Cross, le Donne del Club Omicidi» e i ragazzi della serie di Maximum Ride (pubblicata da Nord). È l’autore più venduto al mondo, con 160 milioni di copie (più di 2 milioni in Italia): negli Stati Uniti, ogni 15 libri venduti, uno è firmato James Patterson, per un totale di 16 milioni di copie all’anno.

Titolo: Il Negoziatore
Autori: James Patterson e Michael Ledwidge
Editore: Longanesi
Prezzo: € 18,00
Pagine: 290
Trama:
Mancano pochi giorni a Natale e New York è percorsa dall’allegra frenesia della festa. Ma nessuna luminaria, nessuna canzone natalizia può scaldare il cuore di Michael Bennett, detective del NYPD. Sua moglie, la sua amatissima Maeve, è molto malata e sta per lasciare lui e i loro dieci, meravigliosi figli adottivi. Ogni pensiero, ogni gesto di Michael è solo per lei e per i bambini. Nemmeno la morte dell’ex first lady Caroline Hopkins può scuotere Michael dal suo dramma personale. Ma poi accade l’inconcepibile. Durante i funerali della first lady, cui partecipa tutta la New York che conta, nonostante la massima allerta delle forze di polizia un gruppo di criminali riesce a impossessarsi della cattedrale di St Patrick e a prendere in ostaggio tutti i vip. Sono uomini pronti a tutto: vogliono denaro, tanto, e sono disposti a uccidere. Anzi iniziano subito con il sindaco e non sembrano intenzionati a fermarsi, in un drammatico, mortale conto alla rovescia. E Bennett, esperto negoziatore, deve mettere da parte il suo dolore e agire, perché sono necessarie tutta la sua abilità e la sua esperienza per fronteggiare la situazione. Mentre gli occhi di tutto il mondo sono puntati sulla cattedrale, Bennett combatte la battaglia più dura della sua vita, una battaglia dalla quale rischia di uscire sconfitto…

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?