Sono poche le serie televisive che possano vantare una longevità simile a quella del Doctor Who. In verità, è la prima e l’unica ad aver tagliato il traguardo dei cinquant’anni, lo scorso 23 novembre 2013. In questa data, la BBC ha trasmesso uno speciale di quasi ottanta minuti, trasmesso in contemporanea in 94 nazioni che ha ottenuto uno share altissimo. Lo speciale in questione è The day of The Doctor, Il giorno del Dottore, che esce proprio in questi giorni in dvd anche in Italia.

 

Grazie a Rai 4, da poco meno di due anni, il pubblico italiano ha potuto conoscere e appassionarsi alle vicende del misterioso alieno che si fa chiamare il Dottore, proveniente dal pianeta Gallifrey. Egli non invecchia, si rigenera: ossia, grazie alla peculiare energia interiore può cambiare viso e carattere divenendo una persona diversa, pur mantenendo gli stessi ricordi e i valori che lo animano e che lo portano a combattere contro ingiustizie e soprusi senza ricorrere alla violenza ma solo attraverso la parola e la razionalità. Ad oggi siamo alla sua dodicesima incarnazione interpretato da Peter Capaldi, dopo che Matt Smith ha dato l’addio al ruolo che aveva rivestito per quasi quattro anni.

Il Dottore è un Signore del tempo, una razza antica che aveva il compito di far sì che il tempo scorresse in maniera uniforme, senza paradossi temporali, vigilando senza interferire come egli stesso racconta . Da Gallifrey, in un tempo lontano, il Dottore era fuggito rubando un Tardis, una nave spaziale la cui energia è alimentata dal Vortice del tempo. Tardis è un acronimo per Time And Relative Dimension In Space, rappresenta l’unica casa che il Dottore e i suoi compagni di avventura hanno avuto per anni ed è una sorta di partner silenziosa di tutte le sue avventure. Anni dopo la sua fuga dal suo pianeta natio, il Dottore è costretto a tornare in patria a causa di una guerra feroce, generata dalla stessa arroganza dei Signori del Tempo che li portò a scontrarsi con i nemici più spietati e crudeli mai conosciuti, coloro che rimangono la nemesi del Dottore: i Dalek.

Il giorno del Dottore prende le mosse proprio da questa guerra tremenda, combattuta ai confini del tempo. Atrocità terribili erano state commesse da una parte e dall’altra. In un conflitto in cui non vi sono più vittime ma solo colpevoli, il Dottore sceglie di dimenticare il suo nome e seppellirlo insieme con tutte le persone che gli sono care “sigillando” la guerra del tempo in una sorta di sacca temporale e condannando i Dalek e i Signori del Tempo alla morte. Questa è la sua colpa, il suo fantasma, il suo dolore più grande.

Ma se non fosse davvero andata così?

Senza entrare nella trama, ciò che viene descritto nello speciale è proprio questo: la fine di Gallifrey può essere evitata grazie all’intervento congiunto di tre Dottori e, ancora una volta, il Dottore potrà andare avanti grazie a una speranza. La puntata del Cinquantenario si pone all’interno dell’evoluzione delle vicende del protagonista e si qualifica per essere uno speciale multi Doctors. Già in occasione di altri anniversari forti come il Ventennale si erano realizzati episodi che avevano visto la partecipazione di più attori che avevano incarnato i diversi volti del Dottore negli anni precedenti.

In questo caso, ad apparire sono stati l’amatissimo e indimenticabile decimo Dottore, ossia David Tennant, e il giovane, folle e “realmente alieno” Dottore in carica, ossia Matt Smith, insieme con John Hurt che ha rivestito il ruolo del War Doctor, ossia un’incarnazione anomala del Dottore generata dalla rabbia per aver dovuto affrontare un brutale e sanguinoso conflitto abdicando ai suoi valori fondati sulla pace e sul dialogo. Accanto a loro, Jenna Coleman nel ruolo dell’Impossible girl Clara Oswin e Billie Piper aka Rose, forse la più amata companion, e che in quest’episodio appare nel ruolo che ella rivestì alla fine della prima serie, ossia quello di Bad Wolf.

Infine in un cameo di pochi secondi è apparso anche Peter Capaldi, il dodicesimo Dottore che esordirà nell’autunno 2014, almeno secondo gli ultimi rumors.

Il DVD messo in vendita in questi giorni è un prodotto che sicuramente i fan del Doctor Who apprezzeranno. L’episodio Il giorno del Dottore in sé ha suscitato alcune perplessità nei fans, poiché la trama presenta alcuni momenti di debolezza, tipici in verità della scrittura e della gestione dei personaggi da parte di Steven Moffat, lo showrunner e capo sceneggiatore anche di un’altra serie di immenso successo targata BBC, ossia Sherlock. Tuttavia l’impatto emotivo e il ritmo della storia fanno dimenticare ben presto queste perplessità. La recitazione è stupenda, gli effetti speciali sono di alto livello, specie se teniamo conto che si tratta di prodotto televisivo, così come i costumi e le ambientazioni. La colonna sonora pesca nel passato, mescolando abilmente brani e temi musicali delle serie precedenti con una nuova, magnificente soundtrack scritta da Murray Gold, autore di tutte le musiche delle serie e di altri show in onda sulla BBC come The Three Musketeers.

 

Nel DVD, la cui cover è identica a quella pubblicata dall’emittente inglese, si trovano anche i due mini episodi trasmessi nelle settimane precedenti e che saldano la storia dell’ottavo Dottore interpretato da Paul McGann con quella della sua rigenerazione anomala, il War Doctor.

In questo modo, anche il gap narrativo presente tra il film e la serie è stato colmato in maniera più che soddisfacente. Belli e interessanti sono anche gli extra e retroscena in cui si descrive attraverso la voce di attori, regista e sceneggiatori la genesi di un episodio destinato a restare nella storia della televisione per molti motivi, oltre che per i primati raggiunti.

Questo è un DVD che i whovians italiani aspettano e che meritano; grazie anche al doppio audio, è possibile seguire ascoltando le voci originali, senza perdere le sfumature delle interpretazioni che così tanto caratterizzano questo personaggio televisivo.

Titolo originale: The day of the Doctor
Titolo italiano: Il giorno del Dottore
Nazione. Gran Bretagna
Uscita televisiva: 23 novembre 2013
Home video (ITA): 22 febbraio 2014
Regia: Nick Hurran
Cast: Matt Smith, David Tennant, Jenna Coleman, Billie Piper e John Hurt
Sceneggiatura: Steven Moffat
Distribuzione: DNC Entertaiment

1 Readers Commented

Join discussion
  1. Rosalinda on 25 Febbraio 2014

    Onestamente di tutte le serie trasmesse in Tv Doctor Who e la mia prediletta, l’unica di cui guardo e riguardo le repliche, non vedo l’ora che trasmettino la nuova stagione. Io “The day of The Doctor” l’ho visto, mi e piaciuto e son contenta che l’abbiano trasmesso la stessa sera in più paesi, dovrebbero fare cosi anche con la serie e non solo per l’anniversario. Chissa cosa faranno per i 60° anniversario? 🙂

HAVE SOMETHING TO SAY?