Il cuore selvatico del ginepro è una storia che richiama alla tradizione delle fiabe popolari, ma che stringe in sé una visione universale dell’amore femminile. C’è magia in questo libro e Vanessa Roggeri ne è l’abile tessitrice.

La Sardegna, una Sardegna arcaica, violenta, oscura è una delle vere protagoniste del romanzo; una terra selvaggia nel cui grembo vive e prospera la superstizione; una superstizione che muove le vite di uomini e donne e si erge come artefice di vita e di morte.

Il cuore selvatico del gineproUn mondo, quello in cui si svolge la storia della famiglia Zara, che sembra stagliarsi anni luce dalla civiltà, fatto di sussurri dietro persiane chiuse, segreti inconfessabili, occhi penetranti e volti segnati dal dolore e dalla fatica. Gelosie, incantesimi e speranze. Una storia di luci e ombre e, su tutto, la mano di una natura selvatica, suggestiva e spietata con i propri figli.

Iannetta, la coga la strega – è la commovente figura che predomina su tutto, specchio delle paure di una comunità che rifiuta il diverso. Perché il diverso incute timore, il diverso tende a sovvertire leggi scolpite da secoli. Il diverso va rifiutato, odiato, eliminato. Iannetta picchiata, umiliata, derisa dalla sua stessa famiglia di origine e da tutto il villaggio, è solo un’anima persa, assetata d’amore. Tanto è però l’odio verso di lei, tanta è la paura che alimenta, che Iannetta altro non può fare che convincersi di essere come vogliono farla apparire: crudele, amorale, maledetta.

C’è, però, una luce in fondo al misero tunnel della sua esistenza. Una luce che la riscalda, la tiene in vita, a cui si aggrappa disperatamente: è quella di sua sorella Lucia. Lucia che l’ha sempre difesa, amata, capita. Lucia che si batterà fino all’ultimo per salvarla. Lucia che si ribella alle leggi della sua famiglia, della comunità, nel solo nome dell’amore. Un legame, quello tra le due sorelle, forte, commovente, descritto, e sondato, con delicatezza, verità e poesia.

Vanessa Roggeri ha lo stile dei grandi narratori del novecento: mai ridondante, pulito, eppure soffuso di quell’amore per il narrare che solo un animo sensibile, e attento alle parole, può avere. Uno stile che, in alcuni passaggi, è visione; un quadro tratteggiato in cui si ha la netta percezione di ogni particolare.

Il cuore selvatico del ginepro è anche un libro di denuncia contro l’ignoranza, un atto di speranza e di coraggio che si eleva sopra le bassezze umane e che sopravvive oltre la lettura. Una storia che non si dimentica, un esordio che sfiderà il tempo.

Autore: Vanessa Roggeri
Titolo: Il cuore selvatico del ginepro
Casa editrice: Garzanti
Pagine: 216
Prezzo: € 14,90
Data pubblicazione: 29 agosto 2013

1 Readers Commented

Join discussion
  1. Bianca Cataldi on 21 Dicembre 2013

    Ce l’ho: non vedo l’ora di leggerlo 🙂
    p.s. splendida cover, tra l’altro!

HAVE SOMETHING TO SAY?