Un tè con Jane Austen – Una serata indimenticabile a Bologna

Un tè con Jane Austen – Una serata indimenticabile a Bologna

Jane Austen conosce in questi anni un successo che duecento anni fa non si sarebbe mai sognata. Dopo le fortunate trasposizioni di Orgoglio e pregiudizio della BBC del 1995 e di Joe Wright del 2005, i fan di Mr. Darcy e compagnia bella sembrano aumentare giornalmente in maniera esponenziale e, che siano stati attratti da una camicia bagnata o dal fascino etereo di Keira Knightley, cominciano ad apprezzare la scrittrice per il suo vero, immenso valore, piuttosto che per dettagli superficiali.

Torna Furore di John Steinbeck

A distanza di più di settant’anni dalla pubblicazione, grazie a Bompiani torna sugli scaffali Furore, il capolavoro di Steinbeck – premio Pulitzer nel 1940 e Premio Nobel nel 1962 – in un’edizione riveduta e ampliata che finalmente restituisce ai lettori la vera cifra stilistica e contenutistica del testo.

Ragione e Sentimento letto da Paola Cortellesi: un nuovo modo per scoprire Jane Austen

Ragione e Sentimento letto da Paola Cortellesi: un nuovo modo per scoprire Jane Austen

Gli audiolibri sono la nuova frontiera della lettura? Probabilmente sì. Nel mondo frenetico in cui viviamo, spesso non ci è consentito il lusso di dedicare molto tempo alla lettura intesa come svago. Nel 2011, secondo il rapporto sullo stato dell’editoria in Italia a cura dell’Associazione Italiana Editori, il fatturato degli audiolibri è stato di circa 700mila euro ed è in continua crescita. Fino a poco tempo fa i fruitori dei libri letti ad alta voce erano i non vedenti e gli ipovedenti e i titoli a loro disposizione erano molto limitati. Oggi, però, essi non sono i soli ad apprezzare un audiolibro fatto bene.

Romola – George Eliot

Romola – George Eliot

Siamo andati a ripescare un classico forse un po’ dimenticato, un romanzo ottocentesco inglese, che è tuttavia ambientato nella Firenze del Quattrocento. Lo sapevate che Mary Anne Evans, meglio conosciuta come George Eliot – nota per grandi romanzi come Middlemarch e Il mulino sulla Floss –, scrisse un romanzo ambientato in Italia? E lo sapevate che, per scrivere Romola – questo il nome del romanzo –, trascorse lunghi periodi a Firenze, tanto che sulla facciata dell’albergo presso cui dimorò, in via dei Tornabuoni, si legge questa epigrafe:

«In questa casa / albergo preferito di musici sommi / trascorse nel 1860 / uno dei suoi primi soggiorni / George Eliot / (Anna Maria Evans) / Autrice della fiorentina “Romola” / e di altri celebri romanzi»?

Cocktail di classico/horror: eccovi servito il mash-up

Cocktail di classico/horror: eccovi servito il mash-up

La parola mash-up in letteratura è stata introdotta da Adam Cohen sul New York Times all’uscita di Pride and Prejudice and Zombies (Orgoglio e pregiudizio e zombie, Nord ottobre 2009). Impadronendosi del termine utilizzato sia in informatica che in musica, Cohen ha indicato la combinazione di due diversi generi letterari che si fondono – è più corretto dire che si scontrano, data la loro diversissima natura – creando un genere completamente nuovo.

Aspettando Nord e Sud – Elizabeth Gaskell

Aspettando Nord e Sud – Elizabeth Gaskell

Quali potrebbero essere i motivi per cui questo libro non è ancora stato tradotto in Italia e perché c’è chi aspetta con ansia la sua pubblicazione.

Elizabeth Gaskell è una famosa scrittrice inglese dell’Ottocento, apprezzata ampiamente nei paesi anglofoni, ma finora molto sottovalutata in Italia. Perché?