Zach Braff (l’indimenticato e indimenticabile JD di Scrubs) continua la sua carriera da regista con Insospettabili sospetti, commedia elegante e delicata magistralmente interpretata dai premi Oscar Michael Caine, Morgan Freeman e Alan Arkin (per un totale di quattro statuette e quindici nomination).

La pellicola, scritta da Theodore Melfi (St. Vincent, Il diritto di contare), è classificata come remake del film Vivere alla grande (1979) di Martin Brest, ma vista la rielaborazione e l’attualizzazione del soggetto sarebbe più corretto definirla come “liberamente ispirata” al film originale.

La storia segue le vicende di Joe, Willy e Al, tre amici di vecchia data che cercano di barcamenarsi con le loro pensioni. Joe vive con figlia e nipote e rischia di perdere la casa a causa di un improvviso aumento dei tassi d’interesse del suo mutuo. Willy soffre di insufficienza renale e ha bisogno di cure costose e di un trapianto per sopravvivere. Al è solo, non è mai stato sposato, non ha famiglia e sostiene di aspettare solo la morte. Quando l’acciaieria in cui hanno lavorato per oltre trent’anni decide di spostare i suoi stabilimenti in Vietnam e di cancellare il fondo pensionistico dei suoi ex lavoratori, i tre si ritrovano improvvisamente in una situazione economica ancora più disastrosa e decidono quindi di rapinare la propria banca. Non vogliono diventare ricchi, ma solo ottenere quello che ritengono di essersi guadagnato con decenni di lavoro: il diritto di vivere in tranquillità gli ultimi anni di vita.

Sfruttando lo spunto comico della rapina organizzata da tre anziani, Melfi ha costruito una sceneggiatura divertente (spassosi i dialoghi tra i tre protagonisti) che lascia spazio alla caratterizzazione dei personaggi e approfondisce (senza mai risultare pesante) tematiche socialmente interessanti quali il ruolo e l’importanza degli anziani nella realtà americana.

Lo script è interpretato con maestria dai “tre tenori” (perfetta la loro alchimia in scena), dal cast di supporto (tra cui evidenzio le meravigliose mimiche comiche di Matt Dillon e Christopher Lloyd) e soprattutto dal regista che alterna momenti poco invadenti a sequenze dinamiche ispirate dai film d’azione del genere “rapina in banca” (ma sempre adattati all’età dei protagonisti).

Insospettabili sospetti è un piccolo gioiello di comicità alta, perfetto per una serata in famiglia o tra amici. Il film è approdato nelle sale cinematografiche italiane lo scorso 4 maggio e a partire dal 25 agosto è disponibile in versione home video, distribuito da Warner Bros. Il blu-ray contiene pochissimi contenuti extra (commento audio di Zach Braff e scene eliminate) ma è caratterizzato da ottime qualità tecniche con il video in 1080p High Definition 16×9 e l’audio disponibile in DTS-HD Master 5.1 per la lingua originale e in Dolby Digital 5.1 per l’italiano.

Un prodotto ideale per la propria videoteca personale.

Insospettabili sospetti – DVD

Durata: 92 min ca.
Lingue: Dolby Digital: Italiano 5.1, Inglese 5.1, Francese 5.1.
Sottotitoli: Francese, Olandese, Greco. Non udenti: Italiano, Inglese.
Contenuti speciali: Commento audio di Zach Braff

Insospettabili sospetti – Blu-Ray

Video: 1080p High Definition 16×9  2.4:1
Lingue: Dolby Digital: Italiano 5.1, Inglese 5.1, Spagnolo 5.1, Francese 5.1, Tedesco 5.1. DTS-HD Master Audio: Inglese 5.1.
Sottotitoli: Francese, Spagnolo, Norvegese, Svedese, Islandese, Olandese, Danese, Islandese. Non Udenti: Italiano, Inglese.
Contenuti speciali: Commento audio di Zach Braff; Scene eliminate

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?