L’ora più buia – Joe Wright
Cinema

L’ora più buia – Joe Wright

A partire dal 9 maggio, uno dei più bei film del 2017 è disponibile in home video, pronto per essere guardato e riguardato da tutti i cinefili italiani. Sto parlando de L’ora più buia, film diretto da Joe Write ed interpretato magistralmente da Gary Oldman.

Jumanji – Benvenuti nella giungla di Jake Kasdan
Cinema

Jumanji – Benvenuti nella giungla di Jake Kasdan

Nelle sale cinematografiche italiane, il 2018 si è aperto con un evento tanto raro da sembrare miracoloso: un sequel/reboot divertente, ben fatto e degno di essere visto mangiando popcorn. Sto parlando di Jumanji – Benvenuti nella giungla, film diretto da Jake Kasdan e interpretato da Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart e Karen Gillan.

A-Team – Frank Lupo, Stephen J. Cannell
Serie tv

A-Team – Frank Lupo, Stephen J. Cannell

La recente età dell’oro delle serie televisive e l’ancor più recente sentimento nostalgico verso gli anni ’80 permettono la riscoperta di vecchi classici da piccolo schermo. È questo il caso di A-Team, serie cult creata da Frank Lupo e Stephen J. Cannell nel 1983 e ora disponibile in un cofanetto composto da ben ventisette DVD.

BillionsS 2 – Koppelman, Levien, Sorkin
Cinema

BillionsS 2 – Koppelman, Levien, Sorkin

In attesa dei nuovi episodi (previsti negli Stati Uniti a partire dal 25 marzo) la Universal Pictures ha distribuito il cofanetto della seconda stagione di Billions, serie tv creata da Brian Koppelman, David Levien e Andrew Ross Sorkin, e trasmessa da Showtime e Sky Atlantic.

IT: Capitolo uno – Andrés Muschietti

Dal 14 febbraio, il clown Pennywise può raggiungere tutte le vostre case portandovi a domicilio i suoi malefici palloncini rossi. La Warner Bros ha infatti distribuito la versione home video di IT, film diretto da Andrés Muschietti e tratto dal celeberrimo romanzo di Stephen King.

Geostorm – Dean Devlin
Cinema

Geostorm – Dean Devlin

Dopo alcuni anni di assenza, i film catastrofici tornano a far capolino sul grande schermo. Ultimo rappresentante del genere è Geostorm, film diretto da Dean Devlin e interpretato da Gerard Butler, Abbie Cornish, Jim Sturgess, Ed Harris e Andy García.

L’uomo di neve – Tomas Alfredson
Cinema

L’uomo di neve – Tomas Alfredson

Lo scorso 21 febbraio Universal Pictures ha distribuito la versione home video de L’uomo di neve, thriller diretto da Tomas Alfredson e tratto dall’omonimo romanzo di Jo Nesbø. La pellicola, prodotta da Martin Scorzese, è interpretata da Michael Fassbender, Rebecca Ferguson, Charlotte Gainsbourg, Val Kilmer e J. K. Simmons.

Blade runner 2049 – Denis Villeneuve
Cinema

Blade runner 2049 – Denis Villeneuve

Parliamo ancora di un sequel, ormai non sembra sia possibile fare altro. Sequel, del sequel che prevedono altri sequel. Un noia, vero? Non sempre. In alcuni casi (pochi, a dir la verità) gli spettatori si trovano a dover ringraziare registi, produttori e attori per aver rischiato tutto. È questo il caso di Blade runner 2049.

Cattivissimo me 3 – Pierre Coffin, Kyle Balda
Cinema

Cattivissimo me 3 – Pierre Coffin, Kyle Balda

I giallissimi Minions e il loro non più cattivo capo Gru sono tornati al cinema e nelle vostre case. A partire dal 6 dicembre, la Universal Pictures ha infatti distribuito in home video Cattivissimo me 3, film diretto da dal duo Pierre Coffin e Kyle Balda e realizzato da Illumination (Sing, Pets – Vita da Animali). Un regalo perfetto per il Natale dei più piccoli.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi – Rian Johnson

Nella realtà sono trascorsi due anni dal dicembre del 2015, quando Il Risveglio della Forza, VII Episodio della saga di Star Wars debuttò nei cinema riportando nell’immaginario collettivo una storia e dei personaggi che forse, dall’immaginario collettivo, non erano mai realmente usciti.
Tuttavia, nel tempo della storia, di attimi ne sono trascorsi pochissimi: Gli Ultimi Jedi inizia dove Il Risveglio della Forza terminava, con Rey (Daisy Ridley) dinanzi a un Luke Skywalker (Mike Hamill) dall’aspetto provato e apparentemente deciso a vivere i suoi ultimi giorni in solitudine, Finn (John Boyega) ancora incosciente in seguito allo scontro con Kylo Ren/Ben Solo (Adam Driver) e Poe Dameron (Oscar Isaac) in procinto di buttarsi a capofitto in un’impresa tanto ardita quanto incosciente in barba agli ordini del generale Leia Organa (Carrie Fisher). Ma questo è solo l’inizio.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Non vogliamo raccontarvi per filo e per segno cosa accade in Gli Ultimi Jedi: potrete scoprirlo avvolti dalla magia di una sala cinematografica buia, un luogo in cui persino la scritta azzurrina in sovrimpressione “Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana….” – scritto proprio così, con quattro puntini di sospensione in barba alle regole grammaticali – e l’ormai celebre tema di John Williams portano lo spettatore più cinico a emozionarsi ripensando a tutte le volte in cui quell’accostamento tra musica e immagine ci ha regalato batticuori e riflessioni, nell’infanzia e nell’età adulta.
Emozioni e riflessioni che non mancano nella pellicola di Rian Johnson, che qui è anche in veste di sceneggiatore e ha all’attivo la regia di alcuni episodi della serie cult Breaking Bad. Le emozioni sono suscitate dai duelli a colpi di spada laser e dalle battaglie nello spazio.
Ma sono anche quelle che trasmettono i personaggi sullo schermo: la ricerca di Rey del proprio posto nel mondo, il conflitto interiore di Kylo Ren, l’arduo percorso di Poe Dameron per comprendere cosa significhi essere un buon leader e la consapevolezza di Finn che a volte non si combattere per distruggere ciò che si odia ma per difendere ciò che si ama.
Un’emozione particolare è data dalla dedica finale del film, In loving memory of our Princess, Carrie Fisher. Una Fisher che sul grande schermo vediamo interagire per l’ultima volta con la figlia Billie Lourd, che gli appassionati di serie ricorderanno come una delle Scream Queens di Ryan Murphy.
Le riflessioni sono quelle che una saga come Star Wars ha sempre, più o meno apertamente, cercato di suggerire: che il bene e il male esistano e che è importante che siano in equilibrio. Che una scelta va fatta e non è possibile restare neutrali dinanzi alle battaglie che contano – quella per la libertà prima di tutto. E che, prima o poi, un cambio generazionale è dovuto: kill your darlings dicono alcuni, e mai detto è stato più vero.
Il resto non ve lo raccontiamo. Vi invitiamo a scoprirlo voi stessi al cinema dal 13 dicembre.