In attesa dei nuovi episodi (previsti negli Stati Uniti a partire dal 25 marzo) la Universal Pictures ha distribuito il cofanetto della seconda stagione di Billions, serie tv creata da Brian Koppelman, David Levien e Andrew Ross Sorkin, e trasmessa da Showtime e Sky Atlantic.

Come ampiamente spiegato nell’articolo dello scorso anno (se non lo ricordate, potete leggerlo QUI), Billions ha esordito nei palinsesti televisivi nel 2016 e si è subito distinta per la qualità della trama e per lo straordinario lavoro sullo sviluppo dei personaggi.

Le vicende sono incentrate sul dualismo dei due protagonisti, Chuck Rhodes (Paul Giamatti), influente procuratore distrettuale di New York, e Bobby Axelroad (Damian Lewis), ricchissimo gestore di un fondo d’investimento americano. Chuck e Bobby, ai lati opposti della legge, sono in realtà molto più simili di quello che sono disposti ad ammettere. Entrambi straordinariamente ambiziosi, entrambi affascinati dal potere, entrambi disposti a compromettere la loro moralità pur di raggiungere l’obiettivo prefissato.

La lotta tra i due è una sorta di costante inseguimento dove i ruoli di cacciatore e preda si alternano durante gli episodi e soprattutto durante le stagioni. Se nella prima era il procuratore Rhodes a voler distruggere Axelroad, nella seconda è quest’ultimo a fiutare l’odore del sangue dell’avversario, braccandolo senza pietà sia a livello economico che familiare.

La famiglia è un perno importante di questa nuova stagione. Gli sceneggiatori hanno dato più spazio alle mogli dei protagonisti e al progressivo deterioramento dei rapporti matrimoniali causato dall’ossessione per il potere. Maggie Siff e Malin Akerman non sono tuttavia delle semplici comprimarie, ma al contrario danno vita a dei personaggi forti che supportano i loro mariti senza mai perdere di vista i propri interessi personali. Non più, dunque, personaggi spalla, utili solo per rendere palese lo sviluppo dei personaggi principali.

L’ottimo lavoro degli sceneggiatori coinvolge anche i fidati luogotenenti di Rhodes e Axelroad, Bryan Connerty (Toby Leonard Moore) e Mike “Wags” Wagner (David Costabile) che, pur rimanendo dei comprimari, acquistano spessore narrativo.

Nonostante il lavoro dei personaggi sia magnifico, Billions è in grado di stupire anche a livello di trama con colpa di scena frequenti e numerose vicende secondarie che si incastrano alla perfezione nell’intreccio della storie mantenendo sempre alto il ritmo della narrazione. Nota di merito riservata ai dialoghi, curati come ogni altro aspetto della sceneggiatura.

Billions è una serie magistrale, esempio perfetto della qualità raggiunta dalle serie tv in questi ultimi anni. Un capolavoro del piccolo schermo che promette di confermarsi anche per il terzo anno con l’atteso arrivo di John Malkovich come special guest.

Come detto in apertura, a partire dallo scorso 7 marzo la seconda stagione di Billions è ora disponibile in home video, distribuita da Universal Pictures in un cofanetto DVD a 4 dischi. Il prodotto purtroppo non contiene alcun tipo di materiale extra, ma le caratteristiche audio/video garantiscono un’ottima esperienza allo spettatore e permettono di godere appieno della qualità della serie.

Un cofanetto essenziale per un serial che tutti dovrebbero vedere.

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?