Collateral Beauty – David Frankel
Cinema

Collateral Beauty – David Frankel

Un film di Natale atipico che affronta il tema del lutto e del dolore in una New York addobbata ma silente. Questo potrebbe essere il riassunto estremo di Collateral Beauty, film diretto da David Frankel (Il diavolo veste Prada, Io & Marley) e interpretato da un cast a dir poco colossale: Will Smith, Edward Norton, Kate Winslet, Keira Knightley e Helen Mirren.

Passengers – Morten Tyldum
Cinema

Passengers – Morten Tyldum

Nonostante sia spesso immaginato come teatro di guerre galattiche e avventure chiassose, lo spazio è la metafora perfetta dell’isolamento e della solitudine. Nessuno ti sentirà urlare se un misterioso essere cercherà di ucciderti, nessuno ti verrà a salvare se rimarrai solo su Marte, e nessuno ti farà compagnia se ti sveglierai prima del tempo dal sonno criogenico. Quest’ultimo esempio è l’incipit di Passengers, film diretto da Morten Tyldum (The imitation game) e interpretato da Chris Pratt e Jennifer Lawrence.

Billions – Koppelman, Levien, Sorkin
Serie tv

Billions – Koppelman, Levien, Sorkin

Negli ultimi anni le serie tv hanno eguagliato (e in alcuni casi addirittura superato) la qualità cinematografica. Il maggior tempo a disposizione e la struttura episodica permettono agli sceneggiatori di sviluppare personaggi più complessi e di approfondire le loro motivazioni e il loro carattere. È questo il caso di Billions, serie creata da Brian Koppelman, David Levien e Andrew Ross Sorkin, e trasmessa dal network americano Showtime.

Padre Mosè, un’autobiografia per crescere
Narrativa Italiana

Padre Mosè, un’autobiografia per crescere

Quando ascoltiamo dai telegiornali la notizia di centinaia di morti al largo di Lampedusa o nel Mediterraneo, di disperati migranti in fuga da guerre e povertà, rimaniamo impotenti e addolorati. C’è chi ha fatto della disperazione la sua missione: Mussie Zerai è padre Mosè. Il suo libro inchioda le coscienze di tutti a una assunzione di responsabilità, che è quella di spendere il benessere, che è stato dato in sorte a chi è nato al Nord del mondo, per il bene dei disperati, che hanno avuto la sfortuna di vivere al Sud del mondo.

Jerry Maguire – Cameron Crowe
Cinema

Jerry Maguire – Cameron Crowe

Prima di diventare un action man del grande schermo e lo specialista per eccellenza delle missioni impossibili, Tom Cruise è stato il più famoso procuratore sportivo del cinema americano: Jerry Maguire. L’omonimo film, scritto e diretto da Cameron Crowe nel 1996, è diventato un’icona della commedia romantica hollywoodiana e a vent’anni dall’uscita è ora disponibile in una versione home video celebrativa.

Logan – The Wolverine di James Mangold
Cinema

Logan – The Wolverine di James Mangold

Alcuni film hanno il dono di parlare sin dal titolo: così Logan, che mette subito in chiaro la volontà del regista James Mangold (Ragazze interrotte, Wolverine l’immortale) di parlare dell’uomo dietro Wolverine, il mutante.

Il diritto all’allegria, un libro-testamento
Recensioni

Il diritto all’allegria, un libro-testamento

Mario Benedetti, scrittore e poeta uruguaiano, figlio di immigrati italiani, è morto nel 2009; due anni prima della sua morte è stato pubblicato Il diritto all’allegria in Uruguay e quest’anno in Italia. La summa dei temi a lui più cari sono affrontati in questo commovente, bellissimo libro-testamento, con una variegata pluralità di toni, dal giocoso all’ironico, dal patetico al serio.

Jason Bourne – Paul Greengrass
Cinema

Jason Bourne – Paul Greengrass

I film d’azione rappresentano un filone cinematografico inesauribile. Con il passare degli anni cambiano nella forma e nel ritmo, ma rimangono sempre tra i preferiti degli spettatori. In fin dei conti cosa c’è di meglio di vivere un’avventura seduti sulla poltrona di un cinema o sul divano di casa? E allora mettetevi comodi e preparatevi a ospitare il non più smemorato Jason Bourne.

Una speranza nell’aria — Tim Flannery
Recensioni

Una speranza nell’aria — Tim Flannery

«A cosa serve aver sviluppato una scienza capace di formulare previsioni se, alla fine, tutto quello che siamo disposti a fare è perdere tempo e aspettare che quelle previsioni si avverino?»

Inizia così il saggio di Tim Flannery, Una speranza nell’ariapubblicato da Corbaccio, con una considerazione decisamente esaustiva di F. Sherwood Rowland, premio Nobel per la chimica per i suoi studi sul buco dell’ozono. Non esattamente una persona comune, così come non lo è l’autore: australiano, uno dei massimi esperti mondiali sui cambiamenti climatici, esploratore e scienziato, per tre anni commissario per il clima in Australia.

Le Rane, la commedia sull’arte tragica
Allois ophtalmois

Le Rane, la commedia sull’arte tragica

La commedia di Aristofane, Le Rane, fu rappresentata per la prima volta nelle feste Lenee a gennaio del 405 a. C. e risultò prima. Quest’anno nella 53^ edizione del Festival al Teatro Greco di Siracusa, che si svolgerà dal 6 maggio all’8 luglio 2017, le Rane saranno rappresentate insieme alle tragedie “Sette contro Tebe” e le “Fenicie”. Mi si è offerta, pertanto, una stimolante occasione per intraprendere un viaggio nell’Ade, dove la commedia è ambientata.